Protezione della casa contro eventuali intrusioni: guida antieffrazione

Protezione della casa contro eventuali intrusioni: guida antieffrazione © ABUS

Ogni minuto in Italia si verifica un tentativo di effrazione; un terzo di questi in realtà non riesce. Questo soprattutto grazie ai dispositivi di sicurezza meccanici. Gli elementi aggiuntivi, nei punti di accesso, aumentano la protezione dalle effrazioni della vostra abitazione in modo efficace: per aprire porte e finestre, ad esempio, non è più sufficiente fare leva con un semplice cacciavite. L'effetto deterrente di molti prodotti ABUS garantisce inoltre che il malintenzionato molto probabilmente passi all'abitazione di interesse successiva. In genere chi non riesce a commettere effrazione in breve tempo, abbandona il colpo. Pertanto vale la pena investire in buoni strumenti antieffrazione.

In caso di finestre e porte non protette, spesso basta un cacciavite tradizionale per aprirle. I principali obiettivi degli scassinatori, secondo le indagini della polizia, sono finestre e portefinestre nelle villette unifamiliari, e portoni d'ingresso nelle plurifamiliari. Il mito dei vetri delle finestre rotti risale ai tempi in cui il vetro singolo era ancora lo standard.

I ladri agiscono di notte? E colpiscono solo le case unifamiliari?

"I ladri agiscono di notte o nel periodo delle ferie e scelgono solo le case di proprietà..." Questo è quello che pensano in tanti: la realtà, però, è ben diversa! Di fatto i ladri colpiscono il più delle volte di giorno, quando la casa è vuota. Anche la tesi del "furto nel periodo delle vacanze" è stata smentita da tempo. Gli scassinatori agiscono prevalentemente nei mesi invernali, quando ci sono più ore di oscurità.

E non è neppure vero che i ladri prendano di mira prevalentemente le case unifamiliari. Circa tre quarti di tutte le effrazioni domestiche avvengono in case plurifamiliari. In genere si tratta di abitazioni poco protette e anche chi vi abita non presta grande attenzione: la porta d'ingresso rimane aperta o i vicini di casa aprono il portone con un telecomando elettrico senza pensarci tanto. Questo consente ai ladri di entrare in casa senza difficoltà e di accedere ai seminterrati il più delle volte indisturbati.
Nelle case plurifamiliari, i più esposti sono gli appartamenti a pianterreno, perché qui i malviventi hanno modo di raggiungere facilmente le finestre o la portafinestra sul balcone. Questo non significa però che gli appartamenti ai piani alti siano al sicuro: anche qui gli scassinatori hanno il più delle volte gioco facile perché le porte di ingresso non sono dotate di protezioni.

Maggiori informazioni sulla protezione antieffrazione

Punti deboli

Con la nostra lista di controllo di base sulla protezione antieffrazione potete verificare se la protezione contro le effrazioni della vostra casa o del vostro appartamento è di buon ...

di più

Sicurezza delle finestre

La maggior parte degli scassinatori entra dalla finestra. Leggete come potete mettere al sicuro le vostre finestre e portefinestre di balconi e terrazze adottando soluzioni di sicurezza ...

di più

Sistemi di chiusura

I sistemi di chiusura sono sistemi di sicurezza che comprendono generalmente vari cilindri di chiusura e si caratterizzano solitamente per diversi livelli di sicurezza.

di più

Sicurezza delle porte

Oltre a prevenire le aggressioni a scopo di rapina e le truffe, il miglioramento della protezione antieffrazione è utile anche per la protezione della presenza.

di più

Impianti di allarme

Ogni minuto in Germania una casa privata o un immobile commerciale subisce un furto con scasso. Un impianto di allarme è l'integrazione ideale di un sistema di protezione meccanica di base ...

di più

Vacanze

Le vostre vacanze sono un'occasione ghiotta per gli scassinatori. Qui trovate dieci suggerimenti per una maggiore sicurezza.

di più