Gli impianti di allarme offrono protezione aggiuntiva contro i ladri

Una protezione meccanica di base di alta qualità è sempre il primo passo verso un sistema di sicurezza completo per la vostra casa. Questo complicherà la vita agli ospiti indesiderati che volessero cercare di introdursi in casa vostra o nel vostro appartamento. Ogni sistema di protezione meccanica può essere disattivato se il malintenzionato ha tempo sufficiente per svolgere indisturbato il suo "lavoro": per questo il secondo passo per proteggersi deve essere un impianto di allarme. Questo sistema emetterà un allarme in caso di effrazione o anche solo di tentata effrazione.

Cosa si intende per impianto di allarme?

Gli impianti di allarme sono spesso definiti anche come "impianti antieffrazione", "rivelatori di pericolo" o "sistemi antintrusione". Il principio tecnico alla base del funzionamento di tutti i comuni impianti di allarme è lo stesso: l'intrusione in un edificio o in un'area protetta è rilevata con l'impiego di diversi sensori. I sensori vengono utilizzati per rilevare il fumo, l'acqua o i gas combusti e avvertono anche di questi pericoli, ad esempio con il suono di una sirena o con una telefonata al centralino di un servizio di soccorso di emergenza.

Quali tipi di impianti di allarme esistono?

Gli impianti di allarme si distinguono in impianti di allarme senza fili, impianti di allarme collegati con cavi (cablati) e impianti di allarme ibridi. Gli impianti di allarme ibridi integrano componenti senza fili e cablati in un solo sistema. Una tendenza recente è quella dei rilevatori di pericolo basati su IP: questi impianti combinano le diverse opportunità offerte dalla tecnologia di rete all'avanguardia con la tecnologia di allarme senza fili o cablata ampiamente collaudata.

Unica al mondo: meccanica + elettronica = meccatronica di ABUS

ABUS sfrutta le proprie competenze meccaniche ed elettroniche nel campo della tecnologia di allarme: siamo l'unica azienda al mondo ad offrire una gamma di segnalatori di allarme meccatronici in grado di resistere alle più svariate pressioni meccaniche e di lanciare l'allarme sin dal tentativo di effrazione.

Unica al mondo: meccanica + elettronica = meccatronica di ABUS © ABUS

Maggiori informazioni sugli impianti di allarme

Perché un impianto di allarme?

L'efficacia degli impianti di allarme è continuamente confermata dalla polizia. Eppure sono ancora tante le case senza protezione. Qui vi illustriamo i motivi per acquistare un impianto di ...

di più

La catena di allarme

Una catena di allarme è costituita da tre componenti: segnalatore, centralina di allarme e dispositivo di allarme. Il funzionamento esatto è spiegato chiaramente alla pagina seguente.

di più

Confronto tra allarme cablato e allarme senza fili

Confronto tra allarme cablato e allarme senza fili: qui avrete la risposta giusta. Scoprite di più sui vantaggi e sui campi d'impiego delle due tecnologie.

di più

Storia dell'impianto di allarme

Nel 2013 abbiamo festeggiato i 160 anni degli impianti di allarme. Scoprite la storia dell'impianto di allarme, dalla prima domanda di brevetto fino ai moderni impianti in rete di ABUS.

di più