Proteggetevi da aggressioni in casa vostra

La porta d'ingresso è lo scenario prediletto per truffatori e imbroglioni, perché la vittima lì si sente al sicuro. Le persone anziane, in particolare, sono al centro dell’interesse dei malintenzionati, in quanto sono vittime apparentemente facili. 

Con una finta scusa, i malintenzionati suonano alla porta. Grazie a una conversazione abilmente condotta, si conquistano la fiducia della loro vittima e cercano di entrare nell’appartamento. Lì infatti la vittima è praticamente indifesa, non vi sono testimoni e non è possibile chiedere l’aiuto di terzi. 

Tra le scuse tipiche dei truffatori, ad esempio vi sono:

“Ho un pacchetto, dei fiori, ecc. per il vicino”.
“Sono incinta e non sto bene. Posso fare una breve telefonata?”
“Sto conducendo un sondaggio, avrebbe un minuto da dedicarmi?”
“Vengo per conto della banca/dell’amministratore di condominio”
“Sono un operaio e devo controllare le tubazioni”

Una buona messa in sicurezza e una porzione di sano scetticismo sono i mezzi migliori per proteggersi dalle aggressioni nelle proprie abitazioni. Aprite la porta solamente a persone che conoscete. Se tuttavia vi trovate un estraneo alla porta, una serratura supplementare con il cosiddetto chiavistello di sicurezza vi dà l'opportunità di aprire la porta solo minimamente, per entrare in contatto con le persone sconosciute o farvi passare oggetti di piccole dimensioni.

Consigli per l’autoprotezione:

  • Non fate mai entrare gli sconosciuti nel vostro appartamento!
  • Fatevi mostrare un documento di identificazione nel caso di operai e controllatelo attentamente.
  • Parlate ad alta voce con i visitatori invadenti e chiamate aiuto.
  • Non condividete mai le vostre informazioni personali come numero di conto corrente o codice PIN.
  • Non stipulate mai alcun contratto davanti alla porta di casa.
  • Non firmate alcuna conferma di visita o similari.
  • Non subite pressioni per alcun motivo!

Sempre più episodi di furto negli appartamenti

Purtroppo aumenta costantemente il rischio di diventare vittima di un’aggressione nella propria casa. La statistica criminale della polizia tedesca per l'anno 2011 ha registrato 2.911 casi di rapina negli appartamenti. Ciò rappresenta un aumento del 3,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Pertanto, esaminate con attenzione chi si presenta alla vostra porta e a chi aprite. Se pensate che sia un truffatore, chiamate la polizia. Se già avete subito un danno, contattate immediatamente la polizia dopo il reato!

Prodotti ABUS per una maggiore protezione della presenza

ABUS offre una gamma di diversi prodotti per aiutarvi a proteggervi dagli ospiti indesiderati.

  • Gli spioncini delle porte consentono di guardare davanti alla porta senza doverla aprire. Per i portatori di occhiali, gli anziani, i bambini e le persone con disabilità, i nostri spioncini digitali sono l'ideale. Grazie a questo, non dovete attaccarvi con un occhio allo spioncino della porta, ma potete guardare comodamente su un ampio display che è sulla porta.
  • Le catene delle porte e le serrature supplementari delle porte con un chiavistello di bloccaggio vi permetteranno di aprire la porta solo minimamente. In questo modo potete parlare e dare un’occhiata alla persona che è alla porta. Solo allora decidete se aprire completamente la porta.
  • Con i nostri sistemi di interfono per porte è possibile vedere i vostri ospiti a distanza di sicurezza e parlare con loro, senza aprire completamente la porta. Se necessario, con il nostro sistema potete anche far entrare l’ospite.

Ulteriori consigli

Ulteriori informazioni e nuovi prodotti che trovate nei la pagina sicurezza domestica.

Maggiori informazioni sulla protezione della presenza