Una buona esposizione di giorno e di notte, in controluce e al crepuscolo

Le condizioni di illuminazione sfavorevoli o mutevoli in molti luoghi rappresentano un problema per le videocamere di sorveglianza. Ombre scure dovute al controluce e un forte rumore delle immagini in presenza di una luce debole o di una completa oscurità rendono le immagini video inadatte per una valutazione affidabile. Eppure è proprio nel monitoraggio 24 ore su 24 e nella protezione notturna delle proprietà che le videocamere utilizzano tecnologie specifiche per il miglioramento delle immagini, come ad es. le funzioni DNR (riduzione del rumore digitale) e WDR (compensazione della luminosità), oppure proiettori a infrarossi incorporati.
Le videocamere di sorveglianza di ABUS, equipaggiate con potenti sensori di immagine e dotate di funzioni di correzione delle immagini, assicurano un'eccellente qualità delle immagini anche in condizioni sfavorevoli.  

Funzioni per tutti i campi d'impiego

Scoprite le funzioni di correzione delle immagini di cui dispongono le videocamere di ABUS e per quali campi d'impiego sono adatte.

AES – Automatic Electronic Shutter

  • Regola il tempo di esposizione (chiusura dell'obiettivo) ed evita i lampi riflessi.
  • Reagisce rapidamente alle variazioni della luminosità, con un tempo di esposizione tra 1/50 e 1/120.000 di secondo. 
  • È adatta per le variazioni della luce negli spazi al chiuso. Non è adatta all'aperto.

AI – Auto-Iris

  • Controlla automaticamente l'apertura del diaframma se la luce varia a seconda dell'ora del giorno.
  • Reagisce lentamente alle variazioni della luminosità.
  • È adatta per forti variazioni di luce. È un MUST all'aperto!

AI – Auto-Iris © ABUS

AGC – Automatic Gain Control

  • Il segnale in uscita dalla videocamera è amplificato automaticamente.
  • L'immagine diventa più luminosa in presenza di una luce scarsa.
  • È adatta per luoghi con luce mutevole e, in particolare, consente di rischiarare le zone scure.

AGC – Automatic Gain Control © ABUS

WDR – Wide Dynamic Range

  • L'immagine è illuminata varie volte con tempi di esposizione diversi e le superfici di volta in volta esposte in modo ottimale sono ricomposte per creare una nuova immagine.
  • Compensa forti contrasti e differenze di luminosità.
  • Per le riprese in controluce e al buio effettuate con sorgenti molto luminose, ad es. per il riconoscimento di targhe di veicoli con i fari accesi.

WDR – Wide Dynamic Range © ABUS

BLC – Back Light Compensation

  • I contrasti nell'immagine video sono regolati tramite AGC, tempo di chiusura dell'otturatore e apertura del diaframma.
  • Le aree chiare dell'immagine vengono scurite e i punti scuri schiariti. 
  • Per la sorveglianza delle aree di ingresso, soprattutto per il riconoscimento di persone che risultano scure quando gli sfondi sono chiari e in situazioni di controluce.

Spotting details despite poor lighting conditions: BLC – Back Light Compensation © ABUS

DNR – Digital Noise Reduction

  • Attenuazione delle interferenze alle immagini attraverso il filtro digitale di frequenze specifiche. In questo modo gran parte del rumore di interferenza viene eliminato dal segnale video utilizzabile.
  • Il rumore delle immagini si attenua e non è più interpretato erroneamente come movimento. 
  • Adatta per situazioni in cui la luce è molto scarsa. Il fabbisogno di memoria delle videocamere con riconoscimento del movimento si riduce.

DNR – Digital Noise Reduction © ABUS