Informazioni generali

In linea di principio ovunque lo ritenete necessario. I moderni impianti sono estremamente flessibili e possono essere configurati e comandati in modo personalizzato. Anche le installazioni esterne sono possibili senza problemi grazie agli alloggiamenti resistenti agli agenti atmosferici e dotati di riscaldamento integrato.

Viene suggerita un'installazione delle telecamere a un'altezza adeguata dal pavimento per evitare manipolazioni non autorizzate. Se ciò non fosse possibile, è consigliabile impiegare telecamere dome protette contro gli atti vandalici e dotate di alloggiamenti robusti e resistenti agli urti.
  

Sapere sempre cosa succede nella vostra azienda è un vostro diritto. Dovete informare i vostri dipendenti dell'installazione della telecamera. Nei negozi deve essere affisso un apposito avviso sulla porta d'ingresso. Determinati locali, come ad esempio le toilette, sono ovviamente escluse dalla sorveglianza per tutelare la privacy delle persone.

In un moderno sistema di videosorveglianza basato su PC possono essere collegate sia le vostre vecchie telecamere analogiche sia le nuove telecamere di rete digitali. Ciò vi consente di limitare i costi di investimento e di non smontare i vostri vecchi apparecchi. Un tale "sistema ibrido" è comunque sicuro e valido in futuro.

I sistemi di trasmissione sono preferibili laddove non è possibile o non auspicabile allestire un sistema cablato. La trasmissione dei dati avviene senza costi nella banda radio HF a 2,4 GHz o 5,8 GHz. I sistemi di alta qualità garantiscono campi radio fino a 2.200 metri in aree esterne e fino a 125 metri in ambienti interni. Possono essere collegati in parallelo fino a nove radiotrasmettitori all'interno di un immobile.

Videosorveglianza

Le buone videocamere dispongono di commutazione automatica dalla modalità colore alla modalità bianco-nero. Non appena si scende al di sotto di una determinata intensità di luce, la telecamera commuta automaticamente ed è in grado di registrare le immagini video anche al buio.

Certe telecamere possono anche essere utilizzate con i raggi infrarossi. Un proiettore a infrarossi trasmette la luce invisibile all'occhio umano, che consente alla telecamera di fornire buone immagini anche in totale assenza di luce.

Quad-Stream (letteralmente "quadruplo stream") indica la trasmissione contemporanea, e pertanto anche l'uscita in parallelo, di quattro differenti formati di dati video. Generalmente si tratta dei formati MPEG4, MJPEG, H.264 e 3GPP. Grazie ai quattro live stream paralleli, è possibile scegliere lo stream adatto alla larghezza di banda o alla tecnologia del terminale (ad es. bassa risoluzione nella visualizzazione su smartphone rispetto agli schermi ad alta risoluzione). Ciò permette di ridurre la larghezza di banda nella trasmissione dei dati mobili, ma consente anche contemporaneamente di visualizzare dettagli ad alta risoluzione sui relativi terminali video.

In presenza di condizioni di luce variabili consigliamo l'impiego di obiettivi auto-iris. Essi adattano il diaframma automaticamente alle condizioni di luce per garantire sempre immagini con luce ottimale.

Le telecamere di rete (dette anche "telecamere IP") trasferiscono i dati delle immagini direttamente in rete e sono comandate direttamente tramite un indirizzo di rete (indirizzo IP).

Le telecamere di rete ABUS comprendono, oltre a un modulo telecamera, un server web, che si occupa della compressione e della trasmissione dei dati in rete.

I sistemi di trasmissione sono preferibili laddove non è possibile o non auspicabile allestire un sistema cablato. La trasmissione dei dati avviene senza costi nella banda radio HF a 2,4 GHz o 5,8 GHz. I sistemi di alta qualità garantiscono campi radio fino a 2.200 metri in aree esterne e fino a 125 metri in ambienti interni. Possono essere collegati in parallelo fino a nove radiotrasmettitori all'interno di un immobile.

Registrazione

Che si tratti di telecamere da immersione, micro o da incasso, con i server video di ABUS potete mettere rapidamente e semplicemente in rete anche i video stream e gli audio stream della vostra telecamera speciale. In questo modo risparmierete i costi di una nuova installazione nonché l'acquisto di una nuova telecamera e godrete di affascinanti riprese, indipendentemente dall'ora e dal luogo.

Ciò significa che le immagini live con audio possono essere richiamate ovunque nel mondo tramite telefono cellulare. Contemporaneamente i dati delle immagini sono salvati in alta risoluzione nel computer tramite il software del registratore.

La compressione dei dati video genera una riduzione della dimensione dei file di filmati video e pertanto velocizza la trasmissione dei dati rispetto ai formati video non compressi, richiedendo quindi meno spazio di memoria per la registrazione. Esistono diverse procedure di compressione, tra cui le più utilizzate sono MPEG e MJPEG.

Esempi di procedure di compressione:

La compressione MPEG funziona secondo il seguente principio: nella sequenza di immagini di un filmato video la maggior parte dei dati delle immagini sono identici e non devono essere completamente memorizzati per ciascuna immagine. Il MPEG Codec forma i cosiddetti gruppi di immagini, in cui la prima immagine chiave viene memorizzata in modo esatto, mentre le seguenti sono interpretate. Per consentire un'elevata compressione dei dati, il taglio del video è tuttavia possibile solo nelle immagini chiave.

Con la compressione MJPEG (=MotionJPEG) viene invece compressa con JPEG ogni singola immagine indipendentemente dal movimento. In questo modo un videoclip viene codificato come una sequenza di immagini JPEG e il taglio del video è possibile in ogni immagine. La qualità delle riprese video è elevata e corrisponde a 3 MB/sec. in circa S-VHS. Le videocamere digitali utilizzano per lo più lo standard MJPEG.

Altri tipi di compressione sono ad es.: MPEG-1, MPEG-2, MPEG-4, H.263, H.264/AVC

Si possono registrare immagini di telecamere analogiche e di telecamere di rete su un unico registratore. A un sistema possono essere collegate fino a 40 telecamere. Le immagini video possono essere contemporaneamente analizzate in diretta, riprodotte, registrate e salvate in rete. La durata della registrazione dipende dalla qualità dell'immagine, dal numero di telecamere installate e dalla capacità del disco rigido. (Vedere anche "Cos'è la compressione video?")

Accessori

I monitor TFT si basano sull'impiego di transistor a pellicola sottile (in inglese: thin film transistor, abbreviato TFT). Si tratta di speciali transistor a effetto di campo, con i quali possono essere create ampie commutazioni elettroniche. L'immagine viene generata quando il laser incontra il sottile strato di silicio.

Altre FAQ