Il Team Movistar ha segnato una grande risultato e Nairo Quintana è arrivato a soli 31 secondi dal vincitore del 100 ° Giro d'Italia

Quintana si congratula con Tom Dumoulin

Il Team Movistar ha segnato un grande capitolo della loro storia di quattro decenni: vincere come prima squadra GC del Giro e completare una tripletta di Grand Tours, passando per il Tour e la Vuelta che solo altre cinque squadre della storia possono dire di aver completato.

Nairo Quintana secondo nella classifica individuale:" Un podio non può essere motivo di delusione. Non siamo macchine, non sempre possiamo fare tutto ciò che ci prefiggiamo prima della gara e non sempre si conquistano dei trofei, nonostante il duro lavoro. Contrariamente: siamo felici e soddisfatti del risultato. La cosa migliore è stato sicuramente il grande lavoro di squadra che ci ha contraddistinto, e per cui sono enormemente grato a tutto il Team. Non sappiamo se avremmo potuto fare meglio o peggio, ma siamo sul podio, questo è l'importante. Dumoulin non sembrava essere il principale rivale e invece ha finito battendoci tutti con un eccellente tappa a cronometro e dimostrando una grande resistenza in montagna. Ha veramente meritato questa vittoria. "

Movistar Team

Il Giro d’Italia inizia il 5 maggio in Sardegna e percorrerà in totale oltre 3572 chilometri, suddivisi in 21 tappe.

Dopo una prima fase in Sardegna e Sicilia, ci si sposterà verso nord, su salite leggendarie come il Blockhaus (9a tappa, 14 maggio), il Mortirolo, lo Stelvio e il Passo dell’Umbra (tappa regina, 23 maggio), fino ad arrivare alle Dolomiti e St. Ulrich (18a tappa, 25 maggio) passando per il Pordoi, il Valparola e il Gardena. Entro il 28 maggio sapremo chi si aggiudicherà la vittoria finale in una cronometro di 28 chilometri, da Monza a Milano (21a tappa).

Nel 2017, al 100° Giro d’Italia parteciperanno i migliori corridori del mondo.

E chi, come il Team Movistar, punta su Nairo Quintana per la vittoria finale, in tre settimane non può permettersi di perdere nemmeno un secondo. Per questo risulta particolarmente importante la scelta dei materiali, nella quale il partner ufficiale ABUS apporta un prezioso contributo grazie a caschi high-tech dalla forma ergonomica ed aerodinamica e pieni di innovazioni. La migliore squadra del mondo può approfittare di tutti i vantaggi aerodinamici del GameChanger, nato da uno sviluppo congiunto, mentre nelle tappe di montagna o nelle giornate più calde può affidarsi completamente al versatile casco del team, il TecTical!

Nella 100a edizione del Giro d’Italia ABUS e Team Movistar corrono per la prima volta assieme un Grand Tour, una delle corse di tre settimane del Worldtour.

Nella lotta per la maglia rosa del leader della corsa, la squadra fa affidamento sull'ormai collaudato casco del team, Tec-Tical, e sulle ultime tecnologie ABUS. La squadra può contare anche sull'aerodinamicità all'avanguardia del GameChanger, della sua ventilazione ottimale e di ulteriori innovazioni.

Nairo Quintana conquista la tappa numero 9 del Giro d'Italia

La prima tappa in scalata del 100° Giro d’Italia ha segnato una giornata storica per ABUS:

Nairo Quintana conquista la tappa numero 9 e si conferma il primo leader del Giro ad indossare un casco ABUS. Cambiamo il gioco!
Il Team Movistar segna la 25ª vittoria di stagione. Giusto il giorno prima dell'impavida vittoria di Quintana, il suo compagno Gorka Izagirre vinceva la tappa numero 8.
Questo è ciò che Nairo Quintana ha dichiarato sulla sua gara e lo straordinario lavoro dei suoi„ragazzi“:
"Un gran giorno! Mi sento forte e sono contento di vedere tutto il Team Movistar salire in sella con la stessa sensazione. Tutti i ragazzi sono stati semplicemente stupendi, [...] e questo ti da una motivazione extra per dare il massimo.
[...]
Sono veramente contento di aver concluso questa tappa da vincitore e conquistato la Maglia Rosa prima del giorno di riposo.“ - Nairo Quintana